Una giornata sotto effetto Instagram

Appena tornato a casa ancora sotto effetto Instagram, subito al mio mac. Perché ho troppo voglia di raccontartela questa giornata.

Non voglio perdere il sapore che mi ha lasciato in bocca e nel cuore.

Il primo InstameetFg15 è fatto da tutti i filtri instagram che conosci. Mille foto e più, dita veloci sulle tastiere degli smartphone come assoli virtuosi e centinaia di condivisioni, sorrisi grandi e veri come questa terra.

InstameetFg15

Sabato sera l’incontro con tutti i ragazzi di Igerspuglia e la cenateatro da Maria Neve. Prima di cena partono i saluti e i ringraziamenti di rito e accade la prima sorpresa: non erano i soliti ringraziamenti di rito che spesso mi sono indigesti. Erano veri, sentiti. Lo sentivi dentro. Il Presidente del Gal Meridaunia, Alberto Casoria, scioglie il mio scetticismo già dalle prime frasi e mi incanta.

Perché è una persona vera. Ogni giorno mi scontro con persone che non sono più innamorate della mia terra e, come in un rapporto finito male, riescono solo a parlarle contro. Alberto è innamorato e dichiara il suo amore a tutti. Segue Fabio Porreca della Camera di Commercio di Foggia e il messaggio è sempre quello: possiamo farcela.

Questo territorio non ha mai perso la fiducia nel futuro. Se ti è sembrato così è perché non hai più voglia di lottare. Se ti è sembrato così è perché non l’hai guardato e vissuto sul serio. Non l’hai conosciuto, non gli hai stretto la mano con vigore o l’hai fatto senza guardarlo negli occhi.

Io ho guardato negli occhi i ragazzi di Svegliarsi nei Borghi e ho ascoltato con attenzione la loro storia. E te ne accorgi già dalle prime pagine se una storia è genuina e ti appassiona. Sono partiti con un piccola grande intuizione e l’hanno difesa, coccolata. Si sono detti proprio la stessa frase: possiamo farcela. Oggi sono una gran bella realtà. Un tour operator che ci è stato vicino. Sempre.

 

Ho guardato negli occhi (e anche assaggiati) i piccoli grandi produttori di eccellenze agroalimentari che non hanno nulla da invidiare ai grandi brand. Anzi. Come le Eccellenze Giannelli. Ragazzi che a un certo punto della loro vita sono partiti. Hanno imparato tanto. Hanno preso il meglio e poi sono tornati. Possiamo farcela.

E poi ci sono loro. Dulcis in fundo, come la passionata, ci sono gli Igers di Bari, Lecce, Valle d’Itria. Ma quanto vi voglio bene?!
Perché siete folli il giusto, come me, perché siete appassionati, perché con voi non mi devo fare il problema di stare troppo al cell.
Perché i lunghi silenzi tra di noi hanno una spiegazione. Siamo tutti a postare 🙂

InstameetFg15

Ti stai chiedendo perché Alessandro si è messo a fare il local manager di IgersFoggia senza che gli entri nulla nel portafoglio? Leggi prima il post del mio amico Cristiano “posso lavorare gratis basta che mi convenga” poi aggiungici una cosa importante. L’amore vince su tutto. E io questa terra e questa Puglia la amo.

Se ho dimenticato qualcuno è per via di tutti gli assaggi di vino Nero di Troia (Cantine SPQT e Cantine Pirro) o dal ciclone dell’istrionico Peppe Zullo (che genio!). Ma ne scriverò ancora. É solo la prima storia. Fatta di mille altre storie.

Possiamo farcela.