Non è tempo per noi.

plume

E tutto si è fatto più chiaro. è impossibile continuare a vivere insieme. quando gli sguardi si fanno privi di risposte. io ti guardo, tu fai lo stesso e non sappiamo come aiutarci. ad uscire dal tunnel. le unghie spuntate, le dita ferite per ogni risalita. nel fondo del pozzo è umido. è freddo e grigio. le gambe, due tronchi di acido lattico, la schiena scricchiola, le protusioni sono andate da tempo. i nostri sorrisi li chiamo follia. euforia prima della gita, canzoni stonate nelle file di un bus. i sorrisi sono fette di cocomero ormai andato davanti agli occhi. i sorrisi sono i nostri ricordi. i tuoi cuscini in faccia, i salti roboanti sul letto a baciare il soffitto, le piume d’oca che scendono lente. lentissime. attrici e spettatrici in un finale in dissolvenza da gustare fino alla fine.