ABC…Foggia.

A volte riesci a comprendere un concetto dal suo esatto contrario. A volte riesco a spiegare ciò che voglio dire dal suo antipodo. Passeggiando per la mia città assolata e isolata, prendendo uno spritz con Caligola, m’imbatto nel contrario per eccellenza. Anzi per dilettanti. L’ACD Foggia lancia la nuova campagna abbonamenti. Dopo aver fatto disegnare il nuovo logo stile indian bikers, mandati in soffitta i satanelli, hanno completato lo scempio. Leggo il claim e l’arancia dello spritz si fa ancora più amara. Trasalisco. La font utilizzata è qualcosa simile al Trajan. Ma perché ogni volta che c’è una squadra di calcio usate questo carattere. Avete un manuale d’uso della comunicazione delle squadre di calcio che lo impone? Penso e butto giù l’ultimo goccio. Potevamo ripartire con il piede giusto ma si riparte male. Tutta un’altra storia dite? Sempre la stessa direi. Il solito studio tipografico si getta come una faina e azzanna la preda. E ci mette la firma. Tutto ciò che è affisso sui muri 6×3 o 70×100 che sia è l’esatto contrario di quello che una campagna di comunicazione dovrebbe fare. Peccato. Occasione persa. Posto, nell’immagine, una campagna, la mia, e il suo contrario.